REGOLE DI CAMPO

L’applicazione di tali regole si rende necessaria per ottimizzare il buon funzionamento e la corretta gestione della Scuola Italiana Cani Salvataggio sezione Veneto – Water Rescue Dog.

  1. Si raccomanda a tutti la telefonata o il messaggio di conferma orari e ubicazione lezioni da effettuare il giovedì o venerdì.
    Si raccomanda a tutti di rispettare gli orari comunicati dagli Istruttori.
    Le persone che non avranno effettuato la telefonata confirmatoria o arriveranno alla Scuola con un grosso ritardo non giustificato, potranno essere allontanate dal campo su insindacabile decisione degli Istruttori.
  2. A Quinto di Treviso, a Treviso, a Villorba e in qualsiasi altro luogo dovesse svolgersi la seduta di addestramento si invitano i soci a parcheggiare in modo di consentire le manovre alle altre autovetture.
  3. OGNI SOCIO È RESPONSABILE DEL PROPRIO CANE E DEGLI EVENTUALI DANNI CHE QUESTO POTREBBE ARRECARE. Quindi si ricorda a tutti i soci, nel caso non avessero già provveduto, di stipulare una polizza di Responsabilità Civile per danni verso terzi.
  4. È ASSOLUTAMENTE VIETATO SEMPRE E COMUNQUE LASCIARE I CANI LIBERI! I CANI DEVONO SEMPRE RIMANERE AL GUINZAGLIO. ANCHE CHI RITIENE DI AVERE IL CANE SOTTO CONTROLLO È COMUNQUE INVITATO A RISPETTARE LA REGOLA DEL CANE AL GUINZAGLIO…SEMPRE!!!!!!
    RICORDIAMO A TUTTI CHE ALL’INTERNO DEL PARCO DI QUINTO DI TREVISO (ovvero quello che attraversiamo per recarci all’area prospiciente il fiume Sile) SAREBBE VIETATO L’INGRESSO DEI CANI E CHE PER NOI ESISTE UNA DEROGA RELATIVA AL SOLO NOSTRO TRANSITO. OVVIAMENTE NEL CASO IL VOSTRO CANE DOVESSE SPORCARE, RESTA OBBLIGATORIO PER VOI LA RACCOLTA DELLE DEIEZIONI (bisogni fisiologici del cane).
  5. È altresì obbligatorio raccogliere le deiezioni anche all’interno delle aree di lavoro e portarle via, al di fuori delle aree di lavoro stesso. SI INVITANO INOLTRE I SOCI FUMATORI A LIMITARE IL FUMO ALL’INTERNO DEL CAMPO DI LAVORO E COMUNQUE A NON LASCIARE MOZZICONI A TERRA!!!
  6. LA SCUOLA PROMUOVE, CONSIGLIA E CALDEGGIA L’USO DEL TRASPORTINO. RICORDIAMO CHE QUESTO IMPORTANTISSIMO STRUMENTO PERMETTE UNA CORRETTA GESTIONE E UN MIGLIOR CONTROLLO DEL CANE. SI RICORDA A TUTTI I POSSESSORI DI TRASPORTINO DI UTILIZZARLO SEMPRE (ovvero non vogliamo vedere cani legati fuori del proprio trasportino) E DI RIPORVI IL CANE ALL’INTERNO UNA VOLTA TERMINATO L’ESERCIZIO O l’ADDESTRAMENTO. ALTRESÌ RICORDIAMO CHE A INSINDACABILE GIUDIZIO DEGLI ISTRUTTORI I CANI NON PROVVISTI DI TRASPORTINO POTREBBERO VENIRE ALLONTANATI (ovvero fatti portare fuori in macchina) NEL CASO IN CUI IL COMPORTAMENTO (abbai, latrati, pianti ecc) POSSA ARRECARE DISTURBO AL REGOLARE SVOLGIMENTO DELLE LEZIONI STESSE E POSSA DISTURBARE IL VICINATO. TALE REGOLA VIGE ANCHE PER I CANI TENUTI NEI TRASPORTINI CHE CONTINUINO AD AVERE UN COMPORTAMENTO CHE POSSA ARRECARE DISTURBO AL REGOLARE LAVORO E/O ALLA QUIETE.
  7. Ogni qualvolta si accede al campo per l’inizio delle lezioni chiedere sempre agli istruttori dove posizionare i trasportini e/o i cani sprovvisti da legare.
  8. Durante le sessioni di addestramento si invitano i soci inattivi in quel momento (si attende il proprio turno ecc) a non soffermarsi a chiacchierare tra di loro ma a prestare attenzione al lavoro svolto dagli altri, nello spirito di confronto e collaborazione che contraddistingue il nostro metodo addestrativo.
  9. Gli eventuali accompagnatori sono altresì invitati a non distogliere gli allievi dall’attività propedeutica di addestramento. A insindacabile giudizio degli istruttori, si potrebbe anche decidere di far allontanare gli accompagnatori che disturbassero il regolare svolgimento delle lezioni stesse.
  10. Ricordiamo a tutti che i responsabili a insindacabile giudizio possono decidere le persone di cui avvalersi come ISTRUTTORI ED AIUTO ISTRUTTORI per il normale svolgimento delle attività propedeutiche.

SI INVITANO INOLTRE TUTTI I SOCI A NON INTRAPRENDERE INZIATIVE PERSONALI DI NESSUN TIPO MA DI RICHIEDERE SEMPRE E COMUNQUE L’AUTORIZZAZIONE DEI RESPONSABILI DI SEZIONE E/O DEGLI ISTRUTTORI ED AIUTO ISTRUTTORI PRESENTI.

IN CONCERTAZIONE CON LA SEDE NAZIONALE SI APPLICANO ANCHE LE SEGUENTI REGOLE E DISPOSIZIONI GENERALI:

  1. I soci delle Sezioni hanno l’obbligo di comunicare ai responsabili la loro eventuale volontà di partecipare a manifestazioni e/o eventi organizzati dalla Sede Nazionale. I responsabili vagliata la domanda, in concertazione con i responsabili della Sede Nazionale decideranno a loro insindacabile giudizio se accordare o meno la partecipazione alla manifestazione e/o evento.
  2. I soci che desiderino partecipare a corsi, stage, specializzazioni cinofile presso altre strutture (addestratori professionisti, centri cinofili con varie specializzazioni ecc) sono tenuti a comunicare ai responsabili della sezione questa volontà, e quindi decidere in concertazione sull’opportunità o meno di frequentare tali corsi, stage ecc.
  3. I soci che durante la settimana intendano addestrare il proprio cane a terra, avvalendosi dell’utilizzo di strutture pubbliche e private atte a questo scopo (ad esempio anche un campetto personale adattato a questo scopo) sono pregati di comunicare questa loro volontà ai responsabili che provvederanno, dopo accurato esame delle metodologie addestrative applicate in questi luoghi e dopo avere eventualmente colloquiato con i responsabili tecnici di tali strutture, a permettere e consigliare su quale esercizio lavorare con maggior impegno per ottimizzare e migliorare le tecniche proposte durante le sedute comuni del sabato e/o domenica, al fine di ottimizzare il lavoro seguendo il metodo addestrativo proposto dalla Sezione stessa.
  4. Ricordiamo che solo i soci in possesso di Brevetto possono eventualmente addestrare il cane in acqua durante la settimana. In ogni caso si invita a comunicarlo ai responsabili della Sezione, che consiglieranno le modalità e le formalità da espletare per rispettare le normative vigenti in materia di accesso dei cani alle spiagge, laghi e fiumi.

SI RICORDA CHE LA VIOLAZIONE DELLE REGOLE SOPRACCITATE POTREBBE COMPORTARE LA CANCELLAZIONE DAI REGISTRI NAZIONALI DELLE UNITÀ CINOFILE DA SALVATAGGIO IN ACQUA, QUINDI SI INVITA TUTTI A RISPETTARLE E SI RICORDA INOLTRE CHE I RESPONSABILI SONO SEMPRE A VOSTRA DISPOSIZIONE PER SPIEGARVI E QUINDI AIUTARVI NELLA CORRETTA INTERPRETAZIONE DI QUESTO REGOLAMENTO.